AreaCom, il blog del Leoncavallo

Karl Marx, ritratto

Contributi, Spazi Sociali

Leoncavallo SPA

Le strutture del Leoncavallo: la Cucina Pop

La cucina popolare nasce in via Leoncavallo 22 dalla necessità di garantire un pasto a prezzi contenuti a tutti. Tutt'oggi la Cucina Pop continua questa esperienza coniugando l'attenzione per gli ingredienti e la filiera produttiva.

Le strutture del Leoncavallo: la Cucina Pop

La storia della Cucina Popolare del Leoncavallo

La cucina popolare nasce in via Leoncavallo 22 dalla necessità di garantire un pasto a prezzi contenuti a tutti. Lʼiniziativa, proseguita in via Watteau si configura come uno snodo fondamentale per le attività del centro e un punto dʼincontro per persone di diversa estrazione e provenienza.

Grazie allʼapertura quotidiana, la struttura è spesso il primo luogo di approccio per chi entra al Leoncavallo.
La vocazione sociale e multiculturale del progetto è da oltre ventʼanni uno dei dati che caratterizzano questa esperienza. La Cucina Pop è anche luogo di contatto per coloro che sono in difficoltà, in cerca di aiuto, o per un piatto caldo.

Cooperazione, cibo, comunità

Decine sono le persone che hanno collaborato a vario titolo alle attività della Cucina Popolare e grazie aquesto hanno acquisito competenze professionali di base utili allʼinserimento nel mondo del lavoro o percorsi di formazione - questi ultimi in collaborazione con lʼIstituto Regionale Achille Grandi di Milano.

Lʼamore per la buona tavola e la volontà di condividere il proprio sapere culinario, rendono lʼofferta gastronomica un mix fra tradizione mediterranea, piatti lombardi e sapori e spezie di India, Medioriente, Eritrea, Equador.

Cucina pop, un progetto comune per il bene comune

Lo sforzo quotidiano in difesa del diritto universale allʼalimentazione (materialmente migliaia di pasti allʼanno erogati “gratis” o al prezzo simbolico di 1 euro), non esclude un ragionamento sulla qualità dei prodotti, intrecciato in questi anni con diverse esperienze individuali e collettive, da Veronelli alle sessioni di Critical Wine, a La Terra Trema e la filiera dei prodotti di Libera Terra, a tutti coloro che, come noi, produttori e consumatori dalle nuove sensibilità planetarie, siamo interessati alla tutela e conservazione della biodiversità e della qualità della vita.

cucina-pop-carta-vini-

cucina-pop-carta-vini-

cucina-pop-carta-vini-

cucina-pop-carta-vini-

cucina-pop-carta-vini-

cucina-pop-carta-vini-

cucina-pop-cena-canapa-

cucina-pop-cena-canapa-

cucina-pop-cena-canapa-

cucina-pop-cena-canapa-

I nostri Ingredienti

La Cucina Pop è impegnata quotidianamente nella ricerca dei migliori ingredienti.
Ci riforniamo in larga parte dai produttori elencati qui di seguito, e solo quando non è possibile ci rivolgiamo ad altri. Per ora acquistiamo dalla grande distribuzione olio di semi di girasole (che usiamo solo per friggere), pelati e scatolame vario, pasta (motivo per cui alle cene del mercoledì spesso usiamo la pasta all'uovo), sale, zucchero, lieviti per dolci e altre cose ancor.

Siamo comunque alla costante ricerca di nuovi produttori. Inutile dire che per noi la completa indipendenza dalla grande distribuzione e una fornitura totalmente a "filiera corta" sono l’obiettivo principale.

Frutta e verdura

  • Azienda Agricola Strawberry Fields, Rho (MI)
  • Cascina San Donato, Abbiategrasso (MI)

Carne di manzo

Volatili

  • L’oca di Sant’Albino, Mortara (PV)

Cioccolato

Zafferano

  • Consorzio del Söfran e Roberta Capanna, Caraglio e Valle Grana (CN)

Polenta

Farina di canapa

Pasta alla canapa

Riso e polenta

Carne di maiale

Agrumi, olio e olive

  • Riber Navel, Ribera (AG)

Latte, panna, burro, uova, farina, pane, pasta fresca